Uganda, evento festeggia leggi anti-gay. Museveni: Punirli è giusto

Kampala (Uganda), 31 mar. (LaPresse/AP) - Il presidente ugandese Yoweri Museveni ha preso parte a un "evento di ringraziamento" in suo onore, in cui ha elogiato le recenti leggi anti-gay promettendo "una mobilitazione" contro gli occidentali che promuovono l'omosessualità in Africa. Museveni, che lo scorso mese ha firmato una legge che rafforza le pene contro i gay, ha dichiarato che questi meritano di essere puniti perché l'omosessualità "è criminale ed è maligna". Il presidente ha ribadito le sue posizioni al "servizio di ringraziamento" organizzato da una coalizione di leader religiosi e funzionari governativi ugandesi, secondo cui Museveni merita di essere elogiato e sostenuto per aver sfidato le pressioni occidentali. All'evento a Kampala hanno partecipato migliaia di persone, tra cui molti scolari che hanno cantato e ballato al ritmo di slogan anti-gay e anti-occidentali. Alcuni Paesi europei e gli Stati Uniti a causa della legge hanno tagliato, sospeso o rivisto gli aiuti al Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata