Ufficiale francese in base Nato in Italia accusato di essere una spia per i russi

Torino, 30 ago. (LaPresse) - Un tenente colonnello di stanza in una base Nato in Italia è sospettato di aver fornito documenti sensibili ai servizi segreti russi. Lo rivela Europe 1, spiegando che l'ufficiale è stato incriminato per tradimento. L'uomo è stato arrestato dalla Direzione generale della sicurezza interna (Dgsi), mentre era in procinto di rientrare in Italia al termine delle vacanze. È stato portato al carcere La Santé a Parigi. Il caso, che risale a una decina di giorni fa, è stato confermato dalla ministra della Difesa Florence Parly a Europe 1: "Posso confermare che un alto ufficiale è sottoposto a procedimento giudiziario per attentato alla sicurezza".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata