Ue, Mogherini: Io dopo Ashton? Poltrone non sono gioco potere

Torino, 26 giu. (LaPresse) - "Dobbiamo smettere di pensare che le poltrone in Europa siano un premio o un riconoscimento nazionale" e non si tratta di "un contentino o un gioco di potere" ma di "una responsabilità di governo in uno spazio ampio" e la Commissione Ue è una squadra. Così la ministra degli Esteri, Federica Mogherini, rispondendo ai microfoni del programma radiofonico Radio Anch'io su Radio1 alla domanda sulla possibilità che sia lei a succedere a Catherine Ashton nel ruolo di Alto commissario della politica estera dell'Ue. "La cosa importante non è solo chi fa cosa" ma sono i contenuti, ha detto Mogherini, sottolineando che il lavoro di questi giorni si è concentrato sulla politica internazionale e sul documento politico in vista del Consiglio europeo di oggi e domani. Quella di capo della politica estera dell'Unione europea "è una responsabilità importante, come lo sono tutte le altre", ha detto ancora la titolare della Farnesina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata