Ue, da Strasburgo arriva il primo via libera agli insetti e alle alghe in tavola

Roma, 28 ott. (LaPresse) - Con 359 voti a favore, 202 contrari e 127 astenuti il Parlamento europeo, riunito in seduta plenaria, ha approvato in prima lettura una relazione che semplifica le procedure di autorizzazione dei cosiddetti "nuovi prodotti alimentari", tra cui gli insetti. Il testo deve essere ancora votato dal Consiglio e dovrà poi essere approvato anche dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), che avrà il compito di valutarne l'impatto sulla salute umana. Infine, il documento dovrà poi essere votato anche dai governi. Se verrà approvato definitivamente, sulla tavola dei Paesi Ue sarà possibile trovare alimenti finora tipici di altre culture, soprattutto asiatiche.

I nuovi prodotti alimentari sono prodotti come gli insetti o i nanomateriali, ma anche funghi, alghe e nuovi coloranti. Sono prodotti attraverso nuovi metodi, cibi o alimenti innovativi realizzati con nuove tecnologie e processi di produzione. Il cibo tradizionalmente consumati al di fuori dell'Ue è anche classificato come un "nuovo alimento".

Il regolamento Ue sui nuovi prodotti alimentari risale al 1997. Da allora, si sono aggiunti dei nuovi alimenti e ingredienti. Una revisione del regolamento è quindi necessaria - si legge sul sito del Parlamento europeo - per seguire a livello normativo i progressi scientifici e tecnologici.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata