Ue, Corte Giustizia: Vietare il velo in azienda non è discriminatorio
Una regola interna in tal senso potrebbe essere di per sé discriminatoria se conduce a "un particolare svantaggio per coloro che professano una religione"

La Corte di giustizia dell'Unione europea ha stabilito oggi che non è discriminatorio per una società privata vietare ai propri dipendenti di indossare il velo  islamico o qualsiasi altro segno visibile di appartenenza politica, filosofica o religiosa. La Corte di giustizia Ue, tuttavia, ha precisato che una regola interna in tal senso potrebbe essere di per sé discriminatoria se conduce a "un particolare svantaggio per coloro che professano una religione o hanno particolari convinzioni".  

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata