Ue, Cameron: Non è un piano restare nel blocco qualsiasi cosa accada

Londra (Regno Unito), 10 nov. (LaPresse/PA) - "Dire semplicemente: 'Resterò in Europa qualunque cosa accada' non è una strategia, non è un piano, e non funzionerà". Lo ha detto il primo ministro britannico David Cameron nel suo intervento alla conferenza della Cbi, la Confindustria britannica, in riferimento alle parole del leader laburista Ed Miliband, che ha criticato il premier per aver "flirtato" con l'idea dell'uscita di Londra dall'Unione europea.

"Non si può arrivare mai a nulla nella vita se non si ha una strategia chiara e un piano", ha sottolineato Cameron, aggiungendo che "il futuro del Regno Unito in Europa è importante per il Paese, e in questo momento non sta funzionando, perciò dobbiamo cambiare delle cose". Il premier ha ribadito di voler vedere il Regno Unito come parte di un'Europa riformata, che affronta "le preoccupazioni delle persone, comprese quelle relative all'immigrazione. Lo dico chiaramente: queste cose si possono fare.

Queste cose possono essere negoziate e noi possiamo tenere un referendum e dare alle persone una scelta, se rimanere in un'Unione europea riformata oppure uscirne". "Io - ha sottolineato Cameron - voglio un Regno Unito impegnato, che vende e lavora in tutte le reti che abbiamo, e voglio che siamo membri di ogni organizzazione importante, il G8, il G20, il Consiglio di sicurezza dell'Onu, la Nato, l'Ue e simili".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata