Ue, attesa per il voto su sanzioni a Ungheria

È atteso nella tarda mattinata di oggi il voto dell'Europarlamento sulle sanzioni contro l'Ungheria anti-migranti. Ieri la nuova sfida del premier ungherse Viktor Orban in un duro discorso a Strasburgo: "Difenderemo le frontiere e fermeremo i clandestini. Anche contro di voi se è necessario". Sul voto il governo italiano è spaccato. Il leader della Lega Matteo Salvini conferma l'asse sovranista con Orban e spiega. "Non si processano i popoli e i governi liberamente eletti". I 5 Stelle voteranno invece contro Budapest. Pro Orban anche Forza Italia. "No a nazionalismi che distruggono", dice intanto il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker nel suo ultimo discorso sullo stato dell'Unione