Ucraina, Tymoshenko: Occidente fermi aggressione Russia, no a compromessi

Kiev (Ucraina), 5 mar. (LaPresse/AP) - L'Occidente deve fare "qualunque cosa per fermare l'aggressore, punto e basta". Così la ex premier dell'Ucraina, Yulia Tymoshenko, in un'intervista rilasciata ad Associated Press oggi, due settimane dopo la sua scarcerazione. Tymoshenko, 53 anni, ritiene che i Paesi occidentali debbano intensificare le pressioni su Mosca per costringerla a ritirare le truppe dalla Crimea. È convinta inoltre che Kiev non dovrebbe scendere a nessun compromesso per placare la situazione e che "l'aggressore dovrebbe andare via senza condizioni". Eventuali negoziati sul futuro del Paese, conclude, dovrebbero essere condotti direttamente con Stati Uniti, Regno Unito e Russia, che nel 1994 hanno firmato il memorandum di Budapest a garanzia della stessa Ucraina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata