Ucraina, separatisti di regione Lugansk ritirano armi pesanti

Mosca (Russia), 17 feb. (LaPresse/Reuters) - I separatisti dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Lugansk stanno ritirando le armi pesanti dalla linea del fronte nell'est dell'Ucraina, come previsto dall'accordo raggiunto la settimana scorsa a Minsk. Lo ha fatto sapere all'agenzia di stampa russa Tass il leader della repubblica separatista, Igor Plotnitsky. I ribelli della regione di Donetsk hanno annunciato invece che non ritireranno le armi pesanti finché non lo avrà fatto anche l'esercito di Kiev.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata