Ucraina, Russia respinge forza Onu: Soluzione crisi è accordo di Minsk

Mosca (Russia), 19 feb. (LaPresse/Reuters) - La Russia ha respinto la proposta del governo di Kiev di dispiegare una forza di pace delle Nazioni unite nell'est dell'Ucraina, affermando che la base della soluzione del conflitto dovrebbe essere l'accordo raggiunto la settimana scorsa a Minsk. La responsabilità di applicare l'accordo, ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri russo, Alexander Lukashevich, è del governo di Kiev. Il presidente ucraino Petro Poroshenko aveva proposto ieri di inviare una forza dell'Onu nell'est del Paese e il Consiglio ucraino di sicurezza nazionale e della difesa ha approvato la proposta.

Poroshenko, che accusa Mosca di inviare soldati e armi per combattere al fianco dei separatisti, ha affermato che la Russia non potrebbe far parte della missione di peacekeeping in quanto "un Paese aggressore". I separatisti hanno respinto oggi l'idea di una forza di pace dell'Onu nella regione, affermando che sarebbe una violazione delle misure mirate ad attuare l'accordo di Minsk.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata