Ucraina, ribelli: Otto civili uccisi nell'est a Donetsk e Luhansk

Kiev (Ucraina), 28 lug. (LaPresse/AP) - Almeno otto civili sono rimasti uccisi dai combattimenti e bombardamenti nelle due città detenute dai ribelli filo russi nell'est dell'Ucraina. Lo rendono noto le autorità separatiste. A Luhansk cinque persone sono morte e 15 sono rimaste ferite dai colpi di artiglieria sparati durante la notte. Tre, invece, i morti a Donetsk per gli scontri tra ribelli e forze governative. Entrambe le parti si accusano a vicenda per la responsabilità delle vittime civili. I ribelli accusano le truppe governative di schierare l'artiglieria contro le aree residenziali. Le autorità negano ogni responsabilità e accusano gli insorti di utilizzare le case come postazioni di tiro. La zona tra le due città è teatro di combattimenti dopo l'offensiva lanciata ieri dall'esercito ucraino per riprendersi le zone controllate dai ribelli vicino al luogo dello schianto dell volo MH17 della Malaysia Airlines.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata