Ucraina, ribelli: Non stiamo distruggendo prove in zona schianto aereo

Hrabove (Ucraina), 19 lug. (LaPresse/AP) - A Donetsk, in Ucraina, il leader dei separatisti Alexander Borodai ha negato che i ribelli abbiano in alcun modo interferito con il lavoro degli osservatori internazionali sul luogo dello schianto dell'aereo della Malaysia Airlines o che abbiano trasferito dei corpi. Borodai ha anche negato che i ribelli stiano cercando di distruggere prove sul posto, come ha accusato Kiev. Borodai ha aggiunto che incoraggia il coinvolgimento della comunità internazionale nell'assistere alle operazioni di pulizia, prima che le condizioni dei corpi peggiorino significativamente.

Il leader dei separatisti ha aggiunto che i ribelli non hanno localizzato le scatole nere dell'aereo. L'Ucraina ha accusato la Russia di aiutare i ribelli separatisti a distruggere le prove sul luogo dello schianto dell'aereo della Malaysia Airlines. L'Ucraina ha fatto sapere di aver trasmesso tutte le informazioni sugli sviluppi legati all'abbattimento dell'aereo ai suoi partner europei e americani.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata