Ucraina, Putin telefona a Obama. Si discute soluzione diplomatica

Riyad (Arabia Saudita), 28 mar. (LaPresse/AP) - Il presidente russo Vladimir Putin ha telefonato al presidente degli Stati Uniti Barack Obama per discutere dell'Ucraina e Obama ha invitato la Russia a ritirare le sue truppe dal confine. Lo riferisce la Casa Bianca, precisando la chiamata è giunta nel corso del viaggio internazionale del presidente Usa.

Obama ha invitato Mosca a fornire una risposta scritta a una proposta di soluzione diplomatica alla crisi ucraina che gli Usa hanno presentato. L'inquilino della Casa Bianca ha sottolineato che il governo ucraino sta portando avanti una de-escalation nonostante l'incursione della Russia in Crimea. A tal proposito ha invitato Putin a sostenere questa via e smettere di ammassare truppe lungo i suoi confini con l'Ucraina.

I due hanno inoltre concordato che il segretario di Stato americano, John Kerry, incontrerà il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, per discutere di ulteriori passi. L'incontro potrebbe avvenire già martedì o mercoledì, quando Kerry sarà a Bruxelles per un incontro dei ministri degli Esteri della Nato. La telefonata di Putin a Obama giunge in un momento in cui Kiev e i Paesi occidentali sono preoccupati di una possibile invasione russa dell'est dell'Ucraina.

Fonti della Casa Bianca coperte dall'anonimato fanno sapere che il colloquio telefonico è durato un'ora ed è stato "franco e diretto". Il piano di soluzione diplomatica del quale hanno discusso è quello redatto prima dell'annessione della Crimea da parte della Russia la scorsa settimana.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata