Ucraina, Putin: Russia farà il possibile per porre fine a conflitto

Mosca (Russia), 21 lug. (LaPresse/AP) - La Russia farà tutto il possibile per porre fine al conflitto nella parte orientale dell'Ucraina. Lo ha assicurato il presidente russo Vladimir Putin, dopo la tragedia del volo MH17 della Malaysia Airlines, abbattuto giovedì al confine fra Ucraina e Russia. In una comunicazione diffusa dal Cremlino, Putin ha sottolineato che le persone responsabili dell'abbattimento del velivolo, dovranno assumersi le proprie responsabilità. "Dal lato della Russia stiamo facendo tutto ciò che è in nostro potere - ha spiegato il presidente russo - affinché il conflitto in Ucraina passi da una fase militare ad una di negoziati pacifici, con la creazione di corridoi umanitari.

La tragedia del volo MH17 della Malaysia Airlines, abbattuto giovedì al confine fra Ucraina e Russia, viene sfruttata per "obiettivi mercenari" di elementi estranei alle vicende nell'ex repubblica sovietica. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, in un comunicato emesso dal Cremlino in cui non viene però specificato quali siano gli elementi a cui si fa riferimento. Nella nota, Putin ha inoltre dichiarato di sostenere l'indagine sullo schianto da parte di "una squadra di esperti" dell'Organizzazione internazionale dell'aviazione civile (Icao), un'agenzia delle Nazioni unite. Putin ha infine nuovamente attaccato il governo di Kiev, accusandolo di compiere violenze nei confronti dei ribelli filo-russi nell'est dell'Ucraina. Dal giorno dell'abbattimento del Boeing 777, Kiev e i Paesi occidentali hanno espresso i loro sospetti sulla tragedia nei confronti di Mosca e dei separatisti, che riceverebbero armi dalla Russia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata