Ucraina, Putin: Non vogliamo la guerra con nessuno

Sochi (Russia), 7 feb. (LaPresse/Reuters) - La Russia non ha in programma di fare guerra a nessuno, anche se un ordine mondiale nel quale un leader dice agli altri cosa possono fare non va bene a Mosca. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin. "C'è chiaramente un tentativo di frenare il nostro sviluppo con mezzi diversi. C'è un tentativo di congelare l'ordine mondiale esistente...con un leader incontestabile che vuole rimanere tale, pensando che gli sia permesso tutto, mentre agli altri è permesso solo quello che lui permette e che è nei suoi interessi", ha detto Putin.

"Questo ordine mondiale non andrà mai bene alla Russia. Tuttavia non faremo la guerra a nessuno, collaboreremo con tutti", ha aggiunto il presidente russo durante un incontro con i sindacati nella città di Sochi. Kiev e l'occidente accusano Mosca di sostenere la ribellione filorussa nell'est dell'Ucraina e di fornire armi e combattenti.

Mosca nega le accuse. Putin ha ribadito che le sanzioni occidentali imposte alla Russia come rappresaglia per il suo ruolo nel conflitto ucraino non funzioneranno.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata