Ucraina, polizia libera municipio di Mariupol occupato da filo russi

Mosca (Russia), 24 apr. (LaPresse/AP) - La polizia ucraina ha liberato il municipio di Mariupol, nel sudest del Paese, occupato da più di una settimana da manifestanti filo russi. Lo ha annunciato si Facebook il ministro dell'Interno dell'Ucraina, Arsen Avakov, affermando che il municipio "è stato liberato in modo che possa riprendere il lavoro". Nessuno è rimasto ferito durante l'operazione, ha riferito il ministro. Il sito web di notizie locale 0629.com.ua ha fatto sapere però che cinque persone che occupavano l'edificio sono rimaste ferite in scontri con poliziotti.

Una portavoce della polizia di Mariupol, Yulia Lasazan, ha detto ad Associated Press che circa 30 uomini con il volto coperto, armati di mazze da baseball hanno fatto irruzione nel municipio stamattina presto, aggredendo i manifestanti filo russi. Non è chiaro per quale motivo i miliziani, alcuni dei quali erano probabilmente armati, non abbiano opposto resistenza e hanno invece chiamato la polizia. Cinque persone, ha detto Lasazan, sono state portate in ospedale. La polizia, ha aggiunto la portavoce, sta controllando la zona intorno al municipio e sta negoziando con gli altri manifestanti per convincerli a lasciare il palazzo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata