Ucraina, Olanda invia 40 agenti per aiutare in ricerche resti vittime

L'Aia (Olanda), 24 lug. (LaPresse/AP) - Il governo olandese invierà 40 poliziotti militari non armati nell'est dell'Ucraina nell'ambito degli sforzi mirati a recuperare i resti di tutte le vittime dell'abbattimento dell'aereo di Malaysia Airlines. Lo ha annunciato il primo ministro dell'Olanda Mark Rutte, precisando che il compito degli agenti non sarà quello di garantire la sicurezza nel luogo dello schianto, ma aiutare a ritrovare "i resti e gli articoli personali" delle vittime. Centonovantaquattro delle 298 persone uccise nell'abbattimento erano olandesi.

L'Olanda, ha riferito Rutte, invierà inoltre nei prossimi giorni in Ucraina altri esperti di medicina legale per accelerare le indagini, complicate a causa delle preoccupazioni per la sicurezza. La regione dello schianto, ha ammesso, resta un posto pericoloso in cui lavorare. "Per domani - ha detto Rutte - ci aspettiamo che i nostri esperti saranno in grado di svolgere il lavoro necessario. Ma continueremo a valutare la situazione". "Stiamo cercando di rendere il luogo dello schianto più sicuro", ha affermato, aggiungendo che potrebbe essere creata una missione di polizia internazionale.

"Sono estremamente motivato a scoprire cosa è successo, chi l'ha fatto. E appena lo sapremo, farò tutto quello che posso, anche se dovesse essere l'ultima cosa che farò da premier, per garantire che queste persone vengano portate davanti alla giustizia", ha dichiarato Rutte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata