Ucraina, Kerry: Nessuno vuole nuova Guerra fredda

Berlino (Germania), 22 ott. (LaPresse/AP) - "Nessuno di noi vuole che un'altra generazione cresca con l'inquietudine di una Guerra fredda". Così, parlando della crisi in Ucraina, il segretario di Stato Usa John Kerry, in visita a Berlino in vista del 25esimo anniversario della caduta del Muro. Assieme al ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier, Kerry ha fatto visita a una delle poche sezioni del Muro ancora esistenti e ha incontrato gli studenti di una scuola superiore. Il segretario di Stato visse nella Berlino divisa, quando suo padre era un diplomatico. "Come bambino vedevo le differenze, sentivo le differenze", ha raccontato, chiaccherando poi con una donna fuggita dalla Germania Est guidando la sua Trabant fino in Ungheria.

Kerry ha quindi detto di sperare che la crisi ucraina non scateni un'altra Guerra fredda e ha sostenuto che la posizione dell'Occidente contro l'ingerenza russa è stata a sostegno della libertà di base del popolo. "Queste libertà - ha affermato - sono ancora minacciate in molte parti del mondo e anche qui, in Europa. L'aggressione della Russia in Ucraina deve finire". La Germania sta guidando i tentativi di trovare una soluzione diplomatica alla crisi in Ucraina, ma sta anche cercando di mantenere la pressione su Mosca con le sanzioni economiche.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata