Ucraina, Francia sospende consegna nave da guerra Mistral a Russia

Parigi (Francia), 25 nov. (LaPresse/AP) - La Francia ha deciso di sospendere la consegna alla Russia della prima di due navi da guerra di classe Mistral ordinate da Mosca, la Vladivostock, citando come motivazione la "attuale situazione" nell'est dell'Ucraina. È quanto fa sapere in una nota l'ufficio del presidente francese François Hollande. La consegna delle due navi è prevista da un contratto da 1,2 miliardi di euro Tra Parigi e Mosca. La Francia sta subendo sempre più pressioni da parte dei suoi alleati per sospendere la vendita a causa delle tensioni fra Russia e Ucraina. Si tratta della più grande vendita di armamenti da parte di un Paese della Nato alla Russia.

Le due navi si chiamano Vladivostok e Sebastopoli. La consegna della Vladivostok, inizialmente prevista per ottobre, era già stata sospesa una prima volta lo scorso 3 settembre, citando come motivazioni le preoccupazioni di sicurezza legate alle azioni di Mosca in Ucraina, dicendo che danneggiano "le fondamenta della sicurezza in Europa". Poi il 29 ottobre Mosca aveva fatto sapere che la consegna della prima nave sarebbe avvenuta il 14 novembre a Saint-Nazaire, nell'ovest della Francia. Ma il giorno dopo, il 30 ottobre, giunse la smentita da Parigi: Al momento "non ci sono le condizioni per consegnare la Mistral" alla Russia, disse il ministro delle Finanze francese Michel Sapin ai microfoni della radio Rtl.

A luglio scorso Hollande aveva detto che l'accordo era troppo costoso per cancellarlo, spiegando che i russi avevano già pagato e la Francia avrebbe dovuto rimborsare oltre un miliardo di euro. Parigi aveva inoltre sottolineato che le recenti sanzioni contro Mosca non si applicano retroattivamente al contratto, visto che era stato firmato tre anni fa.

Parigi ha fatto sapere che la sospensione resterà in vigore "fino a ulteriore notifica". La Vladivostock può trasportare 700 soldati, 16 elicotteri d'assalto e fino a 50 veicoli blindati; si trova ancorata nel porto francese di Saint Nazaire, dove circa 400 marinai russi per mesi si sono addestrati a bordo. La seconda Mistral, la Sebastopoli, è arrivata nello stesso porto recentemente; la consegna era prevista per il 2015.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata