Ucraina, Casa Bianca: Da Mosca provocazioni, preoccupati. Mezzi russi con aiuti vicino confine

Washington (Usa), 16 ago. (LaPresse/AP) - L'escalation dell'attività della Russia in Ucraina nelle ultime settimane è "estremamente pericolosa e provocatoria" e gli Stati Uniti restano molto preoccupati dalle ripetute escursioni russe e sostenute da Mosca. Così la portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale Usa, Caitlin Hayden, in una dichiarazione diffusa dalla Casa Bianca mentre il presidente Usa Barack Obama si trova in vacanza a Martha's Vineyard in Massachusetts. La Russia non ha il diritto di mandare veicoli, personale o cargo di alcuni tipo in Ucraina, con alcun pretesto, senza il permesso del governo di Kiev, ha aggiunto Hayden.

MEZZI RUSSI CON AIUTI A CONFINE CON UCRAINA, SOTTOPOSTI A CONTROLLI- Oggi in attesa vicino al confine con l'Ucraina i circa 200 camion del convoglio russo di aiuti umanitari diretto nell'est dell'Ucraina, mentre vanno avanti le complicate procedure di controllo che vengono applicate prima di ammettere i mezzi nel Paese. Un rappresentante del ministero russo delle Emergenze ha riferito ad Associated Press che i documenti sul contenuto dei camion sono stati consegnati a funzionari ucraini, che sono entrati in Russia per ispezionare il convoglio. I controlli sono particolarmente accurati perché le autorità di Kiev temono che la missione umanitaria, mirata ad aiutare i civili coinvolti nei combattimenti tra forze ucraine e separatisti filorussi nell'est dell'Ucraina, possa essere sfruttata da Mosca per inviare ai ribelli equipaggiamenti. Ieri Kiev e Mosca hanno raggiunto un accordo in base al quale i camion potranno entrare in Ucraina se accompagnati dal personale del Comitato internazionale della Croce rossa (Cicr) e se le guardie di frontiera e gli agenti della dogana ucraini approveranno il cargo dopo i controlli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata