Ucraina, Barroso: Messe in dubbio stabilità e sicurezza internazionale

L'Aia (Olanda), 25 mar. (LaPresse/AP) - Il Summit sulla sicurezza nucleare all'Aia è stato fondamentale in un momento in cui "la stabilità e la sicurezza internazionale vengono messe in dubbio in una maniera molto grave. È quindi ancora più importante mostrare che siamo uniti nel nostro impegno a un ordine multilaterale basato sulla pace e sul rispetto inequivocabile per la legge". Lo ha detto il presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, in riferimento alla situazione in Ucraina, dopo che 35 dei 53 Paesi partecipanti al vertice dell'Aia si sono impegnati a rafforzare la sicurezza nucleare nel mondo e a ratificare le norme internazionali in materia. Tra i Paesi che hanno firmato l'accordo ci sono Francia, Regno Unito, Canada e Israele, ma non Russia, Cina, India né Pakistan.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata