Ucciso collaboratore di al-Baghdadi in un raid in Siria
Rivelazione degli Usa: operazione militare il 6 aprile

Gli Stati Uniti hanno rivelato di avere compiuto il 6 aprile in Siria un'operazione militare segreta sul terreno per uccidere un membro dell'Isis ritenuto stretto collaboratore del leader Abu Bakr al-Baghdadi, che si ritiene sia legato all'attacco di Capodanno a una discoteca di Istanbul, in Turchia, in cui rimasero uccise 39 persone. Lo annuncia un portavoce del Comando centrale Usa, il colonnello John Thomas, spiegando che si tratta di Abdurakhmon Uzbeki, che si ritiene provenisse dall'Uzbekistan, e che l'operazione è avvenuta vicino Mayadin.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata