Turchia: Soldato scomparso a confine Siria salvato da intelligence

Ankara (Turchia), 5 gen. (LaPresse/Xinhua) - Un soldato turco che risultava disperso dopo essere scomparso al confine con la Siria sta rientrando in patria, dopo essere stato soccorso con un'operazione delle forze dell'intelligence. Lo ha annunciato il primo ministro della Turchia Ahmet Davutoglu, affermando sul proprio account di Twitter: "Vorrei esprimere la mia stima per il nostro soldato, che sta tornando nel Paese grazie a un'operazione dell'Organizzazione nazionale di intelligence, così come per la sua famiglia e per le forze armate turche". Il soldato, Ozgur Ors, era stato dato per disperso dopo avere inseguito un gruppo di contrabbandieri al confine turco-siriano. Secondo il canale televisivo locale Ntv, il soldato era stato catturato dai militanti del gruppo Stato islamico, tuttavia lo stato maggiore turco ha riferito di non avere alcuna informazione a sostegno di tali affermazioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata