Turchia, si aggrava bilancio sisma: almeno 6 morti, persone in trappola

Ankara (Turchia), 24 gen. (LaPresse/AP) - Si aggrava il bilancio del terremoto di magnitudo 6.8 in Turchia: almeno sei persone sono morte, decine sono rimaste ferite e diverse intrappolate sotto le macerie. Alcuni edifici, infatti, sono crollati. Il sisma è stato avvertito alle 20.55 ora locale, ad una profondità di 6,7 chilometri vicino alla città di Sivrice, nella provincia orientale di Elazig, ha dichiarato l'Autorità di gestione delle catastrofi e delle emergenze (Afat). La prima scossa è stata seguita da numerose altre di assestamento, le più forti con magnitudo 5.4 e 5.1. Elazig si trova a circa 750 chilometri a Est della capitale, Ankara. Il governatore Cetin Oktay Kaldirim ha dichiarato alla televisione NTV che tre persone sono morte nella provincia. L'agenzia statale Anadolu ha citato il governatore Aydin Barus, dicendo che altre tre persone sono decedute nella vicina provincia di Malatya. Qui sono rimaste ferite almeno 45 persone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata