Turchia, opposizione siriana chiede a Nato zona sul confine sicura da Isis e Assad

Beirut (Libano), 28 lug. (LaPresse/EFE) - La Coalizione nazionale siriana, principale alleanza politica dell'opposizione, ha chiesto alla Nato di imporre "una zona di sicurezza" nel nord del terrirorio siriano, come proposto dalla Turchia. Una zona cuscinetto, afferma il presidente Jaled Joya in una nota, sarebbe "un primo passo importante per garantire la protezione dei civili in tutto il Paese".

A suo parere, "proteggerebbe i civili dal terrore dello Stato islamico e dei bombardamenti indiscriminati del regime di Bashar Assad, il più grande assassino di civili siriani". Inoltre, Joya ha chiesto alla Nato di elaborare un nuovo metodo d'azione che faccia fronte in contemporanea allo Stato islamico e al regime di Damasco. Ieri il Washington Post aveva dato notizia di un accordo tra Washington e Ankara per creare una 'zona sicura', libera dai combattenti dello Stato islamico, alla frontiera tra Turchia e Siria.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata