Turchia, mandato d'arresto per ex calciatore Hakan Sukur
E' accusato di "appartenenza a un gruppo terroristico" per il suo legame con Gulen

La procura turca ha emesso un mandato d'arresto nei confronti dell'ex giocatore di Inter, Parma e Torino Hakan Sukur, accusato di "appartenenza a un gruppo terroristico armato" per il suo legame con il predicatore Fethullah Gulen, la 'mente' del tentato colpo di stato in Turchia del 15 luglio scorso. Lo riportano i media turchi. L'ex attaccante, entrato in politica dopo aver smesso di giocare a calcio, vive negli Stati Uniti con la sua famiglia dal dicembre scorso dopo l'apertura di un procedimento a suo carico per insulti al presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata