Turchia, in stallo il caso di Gabriele Del Grande
Resta bloccata la vicenda di Gabriele Del Grande, il documentarista italiano agli arresti in Turchia. Le autorità del paese vietano la visita del viceconsole italiano e dell'avvocato del 35enne, fermato 10 giorni fa vicino al confine con la Siria, in una zona vietata secondo Ankara. Nessuna data certa per l'espulsione di Del Grande, che doveva avvenire un paio di giorni dopo l'arresto. Il giovane, che ha cominciato lo sciopero della fame, ha potuto contattare la famiglia solo ieri. Il ministro degli esteri Alfano in contatto con il governo turco. Appello di registi e giornalisti italiani per la scarcerazione del collega.