Turchia in ginocchio: per governo golpe costato 100 miliardi dollari
I ribelli "hanno creato un'immagine del Paese come se si trattasse del Terzo Mondo"

Il fallito golpe militare in Turchia del 15 luglio è costato almeno 100 miliardi di dollari all'economia del Paese, secondo quanto ha annunciato il ministro del Commercio, Bülent Tüfenkci. "Dai nostri calcoli iniziali, se consideriamo tutti gli aerei da guerra, gli elicotteri, le armi, le bombe e gli edifici danneggiati, il costo è di circa 100 milioni di dollari come minimo", ha spiegato il ministro citato dal quotidiano Hürriyet.

LEGGI ANCHE Turchia, Erdogan: Nel golpe coinvolti anche Paesi stranieri

Inoltre, ha aggiunto Tüfenkci, "vanno sommati molti costi a medio termine come ad esempio la cancellazione di ordini dall'estero o di viaggio dai turisti". "I golpisti - ha concluso - hanno creato un'immagine della Turchia come se si trattasse del Terzo Mondo".

Secondo i dati del ministero, è già stato registrato un milione di cancellazioni delle prenotazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata