Turchia, esplosione Diyarbakir: morti salgono a 6, tra loro bimbo
Il governo accusa i militanti curdi, i feriti sono 21

È salito a sei morti - di cui quattro poliziotti, un civile adulto e un bambino figlio di un agente - il bilancio dell'attacco con un'autobomba avvenuto davanti a una stazione di polizia vicino Diyarbakir, nel sudest della Turchia. Lo riferiscono alti funzionari del governo, che per l'attacco accusano i militanti curdi. Il vice premier turco, Numan Kurtulmus, riferisce che i feriti sono 21. L'esplosione è avvenuta in una strada affollata tra Diyarbakir e il distretto di Bismil.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata