Turchia, Erdogan: Golpe è stato pianificato all'estero
Nel mondo ci sono "ignoranti che dicono che non si sappia chi ha diretto il colpo di stato"

 "Questo golpe non è stato pianificato all'interno" della Turchia, "ci sono attori all'interno, ma la sceneggiatura è stata scritta all'estero". Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyp Erdogan, in un discorso trasmesso dall'agenzia di stampa Anadolu. Erdogan ha poi detto che nel mondo ci sono "ignoranti che dicono che non si sappia chi ha diretto il golpe", ma a suo parere "ci sono tutte le prove" che sia stato Fethullah Gulen, il religioso in autoesilio negli Usa. Gulen ha negato ogni coinvolgimento.

"Devo dirlo chiaramente, bisogna esprimere la nostra tristezza: non abbiamo ricevuto l'appoggio che speravamo dai nostri alleati durante e dopo il tentativo di golpe, così come accade con la nostra lotta contro le altre organizzazioni terroristiche", ha aggiunto il presidente turco. Ha detto inoltre che "in alcuni aeroporti europei sono stati trasmessi annunci che dicono 'Non andare in Turchia: andare in Turchia rafforza Erdogan'. Questo è democratico? Non sono un presidente che è arrivato all'incarico con un golpe, sono un presidente eletto dal 52% dei voti del popolo".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata