Turchia, Davutoglu: Oltre mille presunti militanti fermati, 50 stranieri

Istanbul (Turchia), 27 lug. (LaPresse/Reuters) - La Turchia ha fermato 1.050 persone nelle operazioni contro i gruppi militanti, tra cui 50-60 stranieri. Lo ha dichiarato il primo ministro Ahmet Davutoglu, facendo riferimento a presunti militanti legati a Stato islamico, Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) e Partito-Fronte rivoluzionario di liberazione del popolo (Dhkp-C).

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata