Turchia, attacco Pkk in stazione polizia: 5 morti
Tra le vittime anche un bambino. Trentanove i feriti: sei sono agenti di polizia

Cinque persone, tra cui un bambino, sono state uccise e altre 39 ferite nell'esplosione di un'autobomba in una stazione di polizia a Cinar, nel sud est della provincia di Diyarbakir, in Turchia. Due persone sono state uccise in un primo attacco da membri del Partito dei lavoratori curdi (Pkk) e altri tre hanno perso la vita quando un edificio è crollato a seguito dell'esplosione, secondo quanto riporta l'ufficio del governatore di Diyarbaki.

Il quotidiano Sabah ha riportato che i militanti armati di fucili hanno fatto esplodere un'autobomba davanti all'ingresso della stazione e poi hanno aperto il fuoco contro le forze di sicurezza. I feriti sono stati portati in un ospedale della città. Tra i 39 feriti vi sono sei agenti di polizia. La polizia ha lanciato subito una vasta operazione in tutta la città per catturare i militanti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata