Turchia, arrestati 38 sospetti Isis: si teme attacco a Capodanno
Tra i fermati alcuni cittadini siriani. L'anno scorso la strage in discoteca a Istanbul

La polizia turca ha arrestato a Bursa, nell'ovest del Paese, 38 persone accusate di far parte dello Stato Islamico. Lo rende noto l'agenzia di stampa Anadolu spiegando che unità speciali antiterrorismo hanno fatto irruzione all'alba in alcune case nei quartieri di Bursa, quarta città della Turchia con 2,9 milioni di abitanti, e nel comune di Inegol, nella stessa provincia.

Tra i fermati, ora sotto interrogatorio, vi sono alcuni cittadini siriani, come confermato da Anadolu.

Nelle ultime settimane la polizia ha intensificato i blitz contro strutture jihadiste in Turchia: solo ieri sono state arrestate 12 persone nella città di Adana. Le autorità temono infatti che l'Isis stia pianificando un attentato in occasione dei festeggiamenti di Capodanno, come avvenuto l'anno scorso a Istanbul.

Come precauzione, la polizia municipale di Istanbul ha vietato qualsiasi celebrazione del nuovo anno in strada nei due quartieri della città più ricchi di movida, tra cui piazza Taksim.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata