Turchia, 3224 mandati di arresto per sostenitori di Gulem
Oltre mille persone sono già state arrestate

La Turchia ha emesso mandati di detenzione per 3.224 persone sospettate di avere collegamenti con il predicatore trasferitosi negli Stati Uniti Fethullah Gulen in relazione al fallito colpo di stato del luglio scorso. Lo riferiscono i canali NTV e la Cnn turca. Più di mille di questi sospettati, secondo NTV, sono già stati arrestati. Quella di oggi è una delle operazioni più vaste  contro la rete ritenuta dal governo turco responsabile del colpo di stato fallito a luglio del 2016.

Nella notte erano state arrestate oltre 800 persone, sospettate di essere legate a Gulen, sono state arrestate. I mandati di arresto hanno riguardato mille persone, 803 sono finite in manette nel corso delle operazioni, svolte in tutte le 81 province turche. Gli arrestati sarebbero stati portati nella capitale Ankara.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata