Turbolenze in volo, trenta feriti sul Boeing Turkish Airlines

L'aereo, diretto a New York è passato in una zona turbolenta a 45 minuti dell'atterraggio. Una hostess si è rotta una gamba

Trenta feriti per una grave turbolenza su un volo della Turkish Airlines da Istanbul a New York. L'aereo è passato attraverso una zona turbolenta, 45 minuti prima di atterrare in sicurezza al John F. Kennedy. I feriti sono stati trasferiti dall'aeroporto internazionale agli ospedali dove sono stati curati per traumi, lividi e tagli. Una hostess, ha riportato la frattura di una gamba, secondo un direttore dell'aeroporto, Steve Coleman.

Il Boeing 777 con 326 passeggeri e 21 membri dell'equipaggio ha sorvolato l'Oceano Atlantico attraversando la zona di turbolenza, ha dichiarato Coleman all'AFP. Le attività aeroportuali non sono state interrotte a causa di questo incidente, ha continuato. Turkish Airlines non ha commentato l'incidente immediatamente.

la giornata, un aereo della compagnia canadese Air Transat ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza all'aeroporto di Newark, negli Stati Uniti, a causa di "indicazioni di fumo". Il Boeing 737-800, che trasportava 189 passeggeri, era partito da Montreal per Fort Lauderdale, in Florida. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata