Tunisia, jihadisti da Libia attaccano città confine: 21 uccisi
I militanti islamici hanno dato l'assalto a basi militari e della polizia nella località di Ben Guerdan

Ventuno militanti islamisti sono stati uccisi dall'esercito tunisino dopo che hanno attaccato Ben Guerdan, città vicina al confine con la Libia. Lo ha fatto sapere un portavoce delle forze armate. Nell'attacco, in cui sono state prese di mira basi militari e della polizia, sono morte 30 persone, hanno aggiunto fonti mediche e della sicurezza. La Tunisia ha costruito una trincea lungo la frontiera, temendo infiltrazioni dalla Libia dove lo Stato islamico si sta allargando, mentre militari occidentali stanno addestrando le guardie di frontiera tunisine. Militanti islamici provenienti dalla Libia lo scorso anno hanno condotto diversi attentati in Tunisia, tra cui quello del museo del Bardo nella capitale.

Dopo l'attacco, le autorità tunisine hanno isolato anche il resort di Djerba, popolare destinazione turistica locale e internazionale, che si trova a circa 130 chilometri di distanza da Ben Guerdan e hanno imposto un coprifuoco notturno dal tramonto all'alba nella città..

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata