Tunisia, Ennadha: No a governo tecnico proposto dal premier

Tunisi (Tunisia), 7 feb. (LaPresse/AP) - Ennadha, il partito al potere in Tunisia, respinge l'iniziativa del primo ministro Hamadi Jebali di formare un nuovo governo composto da tecnici. Il premier aveva annunciato la decisione ieri a seguito dell'omicidio del leader d'opposizione Chokri Belaid. Quella di formare un governo tecnico per portare il Paese a nuova elezioni era una proposta avanzata da tempo dall'opposizione. Il no di Ennadha è arrivato dal vice presidente del partito, Abdel-Hamid Jalasi, come si legge sul sito del gruppo. Secondo Jalasi, il Paese ha bisogno di avere al governo personaggi politici dell'opposizione.

La proposta del governo di tecnici è stata invece accolta con favore da diversi gruppi dell'opposizione, come Alleanza democratica e il partito di centro-destra Nida Tunis. Per Taieb Baccouche, segretario generale di Nida Tunis, "ci devono essere consultazioni immediate fra tutti i partiti per evitare decisioni unilaterali". "È una decisione coraggiosa richiesta dall'opposizione da tempo", ha commentato Mehdi Ben Gharbia di Alleanza democratica. Ennadha era impegnato da settimane in negoziati per valutare l'estensione della coalizione di governo a membri dell'opposizione, ma i colloqui erano in stallo. Le elezioni erano attese per l'estate, ma la data esatta doveva essere fissata in base a quando l'Assemblea costituente avrebbe approvato la nuova Carta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata