Tunisia, attiviste di Femen scarcerate, hanno lasciato il Paese

Tunisi (Tunisia), 27 giu. (LaPresse/AP) - Sono state scarcerate e hanno lasciato la Tunisia le tre attiviste europee del gruppo Femen che erano detenute per aver protestato a seno nudo lo scorso 29 maggio a Tunisi. Le donne, due francesi e una tedesca, fanno parte del gruppo ucraino femminista e durante il processo hanno sempre rivendicato che nella loro protesta non vi fosse nulla di sessuale né di offensivo, ma solo il sostegno alla loro collega tunisina Amina Sboui. Erano state condannate a quattro mesi e un giorno di carcere per pubblica indecenza, offesa della pubblica morale e minaccia all'ordine pubblico. La loro protesta è stata la prima in Medioriente del genere ormai diventato il marchio di Femen, le cui attiviste si spogliano per affermare i diritti delle donne.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata