Tunisia, Amina: Riconciliata con famiglia, presto fuggirò in Francia

Tunisi (Tunisia), 22 apr. (LaPresse/AP) - Amina Tyler, la 19enne che ha scandalizzato la Tunisia con la protesta femminista a seno nudo e poi ha fatto preoccupare il mondo per la mancanza di notizie sulla sua sorte, si è riconciliata con la famiglia e lascerà il Paese. Lo ha detto ad Associated Press, spiegando di esser entrata in contatto con i familiari. Questi le invieranno il passaporto, ha detto, che lei rinnoverà e con cui lascerà la Tunisia. La ragazza vuole andare in Francia e studiare giornalismo. È diventata un nome noto in tutto il mondo dopo aver pubblicato su Facebook una foto di se stessa a seno nudo, con le parole 'il mio corpo appartiene a me' scritte sulla pelle, imitando il gesto delle attiviste Femen. La ragazza era poi scomparsa, sequestrata dalla famiglia in un villaggio dopo che estremisti islamici avevano emesso contro di lei minacce di morte. Fuggita dalla famiglia, Amina ha raccontato di essere stata drogata, sottoposta a test di verginità, insultata e costretta ad ascoltare letture del Corano. Si è poi rifugiata da persone fidate in un luogo sconosciuto, da cui ha dato sue notizie.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata