Trump: "Sono la persona meno razzista al mondo"

(LaPresse) "Sono la persona meno razzista di tutto il mondo". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, rifiutando di scusarsi o rivedere le proprie dichiarazioni a proposito di esponenti politici di sinistra, afrodiscendenti e appartenenti a minoranze, che ha duramente attaccato nelle ultime settimane. Trump ha parlato ai giornalisti alla Casa Bianca. Nelle recenti settimane il tycoon ha attaccato quattro deputate progressiste appartenenti ad alcune minoranze, un noto deputato afroamericano e un attivista per i diritti civili, anch'egli afroamericano. Le accuse di razzismo nei suoi confronti si sono moltiplicate, così come quella di voler sfruttare questi attacchi per rafforzare la propria base e attirare simpatie di elettori indecisi in vista delle elezioni presidenziali del 2020.