Trump: "Se Iran ci attacca di nuovo, li colpiremo più forte di quanto mai provato"
Trump: "Se Iran ci attacca di nuovo, li colpiremo più forte di quanto mai provato"

"Ci hanno attaccato e noi abbiamo contrattaccato", ha spiegato il presidente degli Stati Uniti

"Ci hanno attaccato e noi abbiamo contrattaccato. Se attaccano di nuovo, cosa che consiglio vivamente di non fare, li colpiremo più forte di quanto non siano mai stati colpiti prima!". Lo scrive il presidente americano Donald Trump su Twitter a proposito delle relazioni con l'Iran. "Gli Stati Uniti hanno appena speso due trilioni di dollari in equipaggiamenti militari - ha continuato il capo della Casa Bianca - Siamo i più grandi e di gran lunga i migliori al mondo! Se l'Iran attacca una base americana, o qualsiasi americano, invieremo alcune di quelle nuove meravigliose attrezzature, e senza esitazione!". E poi ancora Trump: "Questo serva da avviso se l'Iran colpisce qualche americano o obiettivi americani, abbiamo nel mirino 52 siti iraniani (che rappresentano i 52 ostaggi americani presi dall'Iran molti anni fa), alcuni a un livello molto alto e importante per l'Iran e la cultura iraniana, e quegli obiettivi e l'Iran stesso saranno colpiti molto velocemente e molto duramente. Gli Stati Uniti non vogliono più minacce!".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata