Trump potrebbe 'perdere' la stella sulla Walk of Fame
Dopo gli atti di vandalismo, il consiglio di West Hollywood chiede di rimuoverla definitivamente

La stella del presidente americano Donald Trump sulla Walk of Fame di Hollywood potrebbe non brillare più. O meglio, potrebbe scomparire, dopo che di recente è stata distrutta a picconate. Il consiglio di West Hollywood, a Los Angeles, ha approvato all'unanimità una risoluzione che chiedeva di rimuovere la stella. "Guadagnare una stella è un onore: quando uno sminuisce e attacca le minoranze, gli immigrati, i musulmani, i disabili, quell'onore non esiste più", ha dichiarato il sindaco John Duran a Cnn. Ha anche aggiunto che non era mai stato in precedenza chiesto al consiglio di rimuovere una stella: "Non ci eravamo mai immischiati negli affari della vicina città in questo modo, ma le circostanze ci hanno spinto a fare un'eccezione".

La decisione, però, spetta alla Camera di commercio di Hollywood, che ha la giurisdizione sulla 'passeggiata di stelle'. "Una volta che riceveremo la comunicazione dalla città di West Hollywood, essa sarà trasmessa alla nostra Commissione esecutiva, per il suo prossimo incontro. Per ora non ci sono piani di rimuovere alcuna stella dalla Walk of Fame", ha affermato il presidente, Leron Gubler. In precedenza, Gubler aveva dichiarato che, una volta che una stella viene aggiunta, viene considerata "parte della storia della Walk of Fame", nessuna è mai stata rimossa.

La stella in onore di Trump è stata più volte oggetto di atti di vandalismo e proteste, da quando l'ex star della reality tv è passata alla politica ai massimi livelli. L'ultimo episodio è avvenuto lo scorso mese, quando un 24enne ha preso a picconate il marmo, polverizzandolo parzialmente. Il responsabile, un abitante locale di nome Austin Mikel Clay, si è consegnato alle autorità il giorno dopo il gesto, è stato liberato su cauzione di 20mila dollari e poi incriminato; comparirà davanti ai giudici la prossima settimana, quando dovrà rispondere dell'accusa di vandalismo. Se sarà condannato, rischia al massimo 3 anni di carcere. Tra i precedenti episodi di 'oltraggio' alla targa di Trump ci sono stati gesti osceni, danneggiamenti con pittura, sputi, cani lasciati a 'depositarvi' i bisogni. Per avere la stella sul marciapiede, Trump ha pagato 30mila dollari nel 2007, al picco della sua fama per lo show 'The Apprentice', dopo che la Camera di commercio aveva approvato la candidatura, che secondo il regolamento può essere presentata da chiunque.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata