Trump parte per l'Europa: prima in Polonia, poi al G20 di Amburgo
A margine del vertice il primo, attesissimo, faccia a faccia fra Trump e il presidente russo Vladimir Putin

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, parte oggi per l'Europa, in vista della sua partecipazione al G20 di Amburgo, in Germania, che si terrà il 7 e l'8 luglio. La partenza di Trump dalla base aerea di Andrews, alle porte di Washington, è in programma per le 7.50 ora locale, le 13.50 in Italia. Prima tappa la Polonia, dove è atteso che l'inquilino della Casa Bianca tenga un discorso per ribadire il suo impegno per la Nato. L'arrivo di Trump a Varsavia è previsto per le 16.15 ora italiana. A margine del G20, venerdì, avrà luogo il primo faccia a faccia fra Trump e il presidente russo Vladimir Putin.

Che il presidente Usa e il suo omologo russo potessero incontrarsi in questa occasione si vociferava da mesi, ma l'ufficialità è arrivata con le conferme del Cremlino prima e della Casa Bianca poi.

Ma se in campagna elettorale Trump aveva espresso la volontà di riscrivere i rapporti con Mosca, elogiando Putin come un "leader forte", adesso l'incontro giunge in un momento in cui, sull'onda del Russiagate, per l'inquilino della Casa Bianca è alta la pressione interna affinché mostri la linea dura con il Cremlino. La comunità dell'intelligence Usa ha accertato che la Russia ha promosso l'anno scorso l'attacco hacker a gruppi del partito democratico per favorire Trump nelle presidenziali di novembre rispetto alla rivale democratica Hillary Clinton. Mosca, dal canto suo, ha negato le accuse, mentre Trump ha sempre respinto le ipotesi di un coordinamento fra il suo staff elettorale e la Russia, parlando di "caccia alle streghe" ai suoi danni.

Occhi puntati, allora, sul faccia a faccia per capire quale approccio prevarrà e delineare nuovi scenari sui (complessi) rapporti tra Usa e Russia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata