Trump: "La Cina accetti adesso gli accordi. Più in là potrebbe essere peggio"
Trump: "La Cina accetti adesso gli accordi. Più in là potrebbe essere peggio"

Il presidente Usa fa capire ai cinesi di non sperare di non trovarlo alla Casa Bianca dopo le elezioni del 2020: "Vincerò perché ho i dati migliori dell'economia della Storia"

La Cina farebbe bene a chiudere un accordo con gli Stati Uniti sui dazi ora e non aspettare le prossime elezioni Usa, o per loro "sarà molto peggio". Lo scrive su Twitter Donald Trump. "Penso che la Cina abbia sentito che sarebbe stata sconfitta così malamente nel recente negoziato - si legge in un tweet - e abbia pensato di poter anche aspettare le prossime elezioni del 2020 per vedere se potevano essere fortunati e avere una vittoria democratica, nel qual caso avrebbero continuato a fregare gli Usa per 500 miliardi di dollari all'anno".

"L'unico problema - scrive ancora Trump - è che sanno che vincerò (i migliori numeri su economia e occupazione nella storia degli Stati Uniti, e molto altro), e l'accordo sarà molto peggio per loro se sarà negoziato nel mio secondo mandato. Sarebbe saggio per loro agire subito, ma amo collezionare grandi dazi!".

Come è noto, il negoziato di Washington è tecnicamente fallito e, da venerdì gli Usa hanno introdotto nuovi dazi (dal 10 al 25 per cento) su merci per un valore complessivo di circa 250 miliardi di dollari all'anno. E Washington ha già deciso di introdurre altri dazi sui restanti prodotti (300 miliardi). La Cina ha minacciato "contromisure" ma il vicepremier Hiu Li ha anche detto che i negoziati proseguiranno nelle prossime settimane a Pechino e gli stessi americani hanno confermato dicendo che i rapporti restano buoni. Comunque c'è ancora un po' di tempo e Trump dà la sensazione di fare la voce grossa anche perché lui stesso preferirebbe si arrivasse a un accordo adesso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata