Usa, Trump sui migranti in arrivo: "Costruiremo una città di tendopoli"

In più di 7.000 sono in viaggio per raggiungere gli Stati Uniti. Per lo più famiglie, in fuga dall'instabilità che sta regnando in Honduras

"Costruiremo città di tendopoli" dove saranno trattenuti i migranti della carovana, da giorni in viaggio con l'obiettivo di raggiungere gli Usa. Lo ha annunciato il presidente americano, Donald Trump che ha sottolineato: "Se chiedono asilo, li terremo fino a quando il loro caso non sarà esaminato, li terremo, costruiremo tendopoli, allestiremo tende ovunque". "Non costruiremo strutture e spenderemo centinaia di milioni di dollari, metteremo le tende, andranno bene, e loro (i migranti) dovranno aspettare, e se non otterranno l'asilo, se ne stanno andando", ha insistito.

In più di 7mila in viaggio. Secondo alcune fonti, il numero di migranti in viaggio per arrivare negli Usa oscilla tra le 4.500 e 7.200 persone, tra cui intere famiglie. La carovana di migranti avanza lentamente in Messico ed è composta in maggioranza da persone in fuga dall'instabilità e dalla violenza che dominano l'Honduras. Intanto il presidente ha evocato la possibilità di agire per decreto sull'immigrazione, se i democratici rifiuteranno di appoggiare le sue decisioni. "Gli Usa spendono miliardi di dollari ogni anno sull'immigrazione illegale. Questo non succederà più. I democratici devono darci le vie per far passare leggi forti, ma giuste. Se non lo faranno, saremo obbligati a usare le maniere forti", aveva scritto il tycoon su Twitter la scorsa settimana.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata