Trump attacca Vanity Fair che ha stroncato il suo ristorante
Il futuro presidente: "Il direttore è senza talento, sarà licenziato"

Che il presidente eletto degli Stati Uniti non amasse le critiche era cosa nota, soprattutto se provenienti dai media, e uno dei suoi strumenti preferiti per colpire i detrattori è Twitter. Così Donald Trump si è lanciato in un attacco di fuoco contro Vanity Fair, colpevole di aver stroncato il Trump Grill, il ristorante del magnate nella Trump Tower di New York. "Il Trump Grill potrebbe essere il peggior ristorante in America", scrive l'edizione statunitense del periodico, che non si risparmia: "Ed esso rivela tutto ciò che avete bisogno di sapere sul nostro prossimo presidente". Il giudizio sul cibo è impietoso, e quello sull'arredamento non è da meno, tacciato di essere pacchiano e di fare di Trump "l'idea che il povero ha del ricco". Il tycoon non l'ha presa bene e ha reagito con un tweet al veleno contro la testata e in particolare il suo direttore, Graydon Carter: "Qualcuno ha visto i dati veramente scarsi di Vanity Fair Magazine? In picchiata, sono nei guai, morti. Graydon Carter, senza talento, sarà licenziato".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata