Treno della metropolitana deragliato a Mosca: i morti saliti a 22, arrestati 2 dipendenti

Mosca (Russia), 16 lug. (LaPresse/AP) - È salito a 22 il numero delle persone morte nel deragliamento di ieri di un treno della metropolitana a Mosca. I feriti sono 136. Più di 1.100 persone sono state evacuate dal treno, bloccato in un tunnel tra due stazioni, nel corso delle operazioni di soccorso durate più di 12 ore.

Due dipendenti della metropolitana di Mosca sono stati arrestati in relazione al deragliamento di un treno di ieri, in cui hanno perso la vita 22 persone. Lo ha fatto sapere il portavoce del comitato investigativo russo, Vladimir Markin. "Investigatori - ha fatto sapere Markin - hanno fermato oggi due persone sospettate di violazione delle regole di sicurezza dei trasporti. Si tratta del supervisore dei binari della metropolitana di Mosca, Valery Bashkatov, e del suo assistente Yuri Gordov". Gli investigatori, ha spiegato il portavoce, credono che la possibile causa dell'incidente sia stato uno scambio installato male durante riparazioni effettuate a maggio scorso. Lo scambio sarebbe stato infatti attaccato ai binari con un filo singolo alle rotaie.

Vicino al luogo dell'incidente è in costruzione una nuova linea della metropolitana e lo scambio dovrebbe in futuro indirizzare i treni verso un nuovo tunnel. I due lavoratori arrestati sono stati interrogati e il comitato investigativo si sta preparando a formulare nei loro confronti accuse non specificate, ha riferito Markin. Negli ultimi mesi i dipendenti della metro di Mosca si erano lamentati degli standard di sicurezza scadenti e della disorganizzazione.


© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata