Tibet, Cina e Usa annuciano restrizioni reciproche ai visti

Milano, 8 lug. (LaPresse) - La Cina imporrà restrizioni sui visti ad alcuni membri del personale degli Stati Uniti che si sono "comportati male" negli affari relativi al Tibet. Lo ha annunciato il ministero degli Esteri cinese, citato dal Global Times. La misura prevista da Pechino arriva dopo le dichiarazioni rilasciate dal segretario di Stato Usa Mike Pompeo che ha annunciato una limitazione dei visti Usa per alcuni funzionari cinesi coinvolti nella limitazione degli ingressi in Tibet per giornalisti, funzionari e turisti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata