Thailandia, premier assume poteri di emergenza per gestire alluvioni

Bangkok (Thailandia), 21 ott. (LaPresse/AP) - Il primo ministro thailandese, Yingluck Shinawatra, ha assunto poteri di emergenza per risolvere la crisi causata dalle alluvioni che devastano il Paese da luglio. Come prevede la legge thailandese per la prevenzione e la riduzione dei disastri, la leader potrà prendere decisioni al di sopra di tutte le altre istituzioni ufficiali, compresi i governi locali. In questo modo dovrebbe migliorare la coordinazione con le autorità municipali di Bangkok, che normalmente hanno l'autorità legale di prendere le loro decisioni da sole. Da quando ha assunto i poteri speciali, Yingluck ha già diffuso un annuncio agli abitanti della capitale, chiedendo loro di prendere precauzioni contro la possibilità di inondazioni a causa dell'apertura di alcune chiuse per far defluire l'acqua all'interno della città. "Vorrei chiedere ai residenti di tutti i distretti di Bangkok di tenersi pronti a spostare i propri beni in zone elevate come forma di precauzione", ha detto la leader. "Allo stesso tempo - ha proseguito - vi prego di non farvi prendere dal panico". Le alluvioni hanno già provocato almeno 350 vittime in tutto il Paese, ma finora Bangkok è stata risparmiata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata