Thailandia nel caos: diverse esplosioni, 4 morti e 32 feriti
Coinvolti anche 2 italiani ma non sono in condizioni gravi. Per la polizia non si tratta di terrorismo

Caos in Thailandia, dove una serie di esplosioni ha colpito il sud del Paese provocando vittime e feriti. Il capo della polizia thailandese ha confermato che negli attacchi quattro persone sono morte e 32 sono rimaste ferite. Il responsabile della polizia ha anche aggiunto che le autorità erano state informate dall'intelligence di imminenti attacchi ma non avevano informazioni precise su quando e dove sarebbero potuti avvenire.

Nelle esplosioni avvenute ieri sera nella località turistica di Hua Hin, sono rimasti feriti anche due italiani: il 21enne Lorenzo Minuti e il 51enne Andrea Tazzioli. Il giovane è stato medicato in ospedale per ferite lievi e già dimesso ieri in serata. Tazzoli, invece, è stato colpito alla schiena da una scheggia e operato d'urgenza. Le sue condizioni non sono preoccupanti: l'uomo è cosciente ma dovrà rimanere ancora alcuni giorni sotto osservazione.

Le esplosioni sono avvenute alla vigilia e nella giornata della festa in occasione del compleanno della regina Sirikit, che si celebra oggi. Per questo molte persone si erano recate per il fine settimana a Hua Hin, popolare località turistica a sud di Bangkok.

LEGGI ANCHE Thailandia, due bombe in località turistica: un morto e 23 feriti

RAFFICA DI ESPLOSIONI IN DIVERSE CITTA'. Oltre agli attentati di ieri sera, che hanno provocato un morto e 21 feriti, un'altra raffica di esplosioni ha scosso il Paese oggi in mattinata. Due esplosioni sono state avvertite sempre nella località balneare thailandese di Hua Hin. Secondo quanto riferisce un testimone a Reuters, almeno tre persone sono rimaste ferite in una delle nuove esplosioni, che sono avvenute nei pressi di una torre dell'orologio nella popolare località.

Poco dopo altre due deflagrazioni sono state registrate sull'isola di Phuket. Stando a quanto riportato dalla polizia locale, una prima bomba è esplosa nei pressi di un ufficio della polizia, ferendo una persona. La seconda è scoppiata a circa 300 metri di distanza e nessuno sarebbe rimasto ferito, riferiscono gli agenti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata